Stangata ecotassa rinviata al 2014

Consiglio regionale pugliese

BARI  –  Sarà rinviata al 1°gennaio 2014 l’entrata in vigore dell’ecotassa, la sanzione prevista per quei Comuni che non raggiungono il 40% di raccolta differenziata. Su 146 Comuni del Salento, solo 13 avrebbero evitato il raddoppio della TARSU che sarebbe pesata sui cittadini.

L’accordo è stato raggiunto durante i lavori della Commissione Bilancio del Consiglio Regionale e sarà ratificato in Aula nel fine settimana quando approderà la manovra per il voto finale.

Tutti d’accordo sull’abolizione della concessione governativa a carico degli esercizi turistici, allo stanziamento di 2 milioni di euro al Comune di Statte e per le borse di studio universitarie.

A maggioranza passano i 20 milioni ai Consorzi di bonifica e le 3 fasce per le tasse per il diritto allo studio universitario: dai 120 € minimi ai 140 e 160 per le fasce medie e superiori.

Le opposizioni hanno già annunciato la linea dura che terranno in Aula, niente sconti se non saranno abolite tasse e ticket sanitari.