Ereditano impresa e evadono il fisco per oltre 2 mln di euro, nei guai 2 galatinesi

GUARDIA DI FINANZA

GALATINA (LE)  –  Eredità pesante per 2 galatinesi che dal nonno deceduto nel 2008, avrebbero ereditato l’azienda di combustibili di cui era titolare, ma anche debiti. Tutto per la mancata dichiarazione dei redditi da parte dell’anziano amministratore.

La verifica fiscale, eseguita dalle Fiamme Gialle, avrebbe evidenziato un’omissione delle prescritte dichiarazioni fiscali per gli anni d’imposta 2007 e  2008, e un’evasione per oltre 2 milioni di euro.

Alla morte del titolare sono subentrati i nipoti, in qualità di eredi con beneficio di inventario.

Gli stessi, pur rinunciando in epoca successiva al lascito ereditario, avevano comunque l’obbligo di presentare ai competenti uffici finanziari le prescritte dichiarazioni relative agli anni di imposta 2007 e 2008, nonché di iscrivere la ditta verificata alla Camera di Commercio, Industria, Agricoltura ed Artigianato di Lecce.