Palazzetto, PRI ammonisce: “Prima l’emergenza sfratti, poi il basket”

Mimmo Consales

BRINDISI  –   Prima le emergenze sociali, poi il Palazzetto. Lo aveva già detto il Sindaco di Brindisi Mimmo Consales nella conferenza chiarificatrice sul nuovo Palaeventi, in arrivo entro il 2014. Lo ribadisce ora, anche il Consigliere di maggioranza del PRI Luigi Sergio, che prima chiede un’attenta verifica sui residui attivi in bilancio, ma poi critica la stessa Amministrazione e un progetto che sembra muoversi su un piano del tutto scollegato  rispetto alle gravi emergenze che affliggono la cittadinanza, prima tra tutte quella abitativa.

Gli sfratti per morosità continuano a crescere esponenzialmente e i fondi stanziati in bilancio a contrasto del fenomeno sono divenuti incapienti, a fronte delle continue richieste di aiuto che vengono recapitate agli uffici competenti.

Insomma, prima della casa del basket, il Consigliere invita la maggioranza ad occuparsi delle case dei brindisini. Nessun cambio di rotta da parte dell’Amministrazione, che oltre a puntualizzare in più occasioni come la costruzione del Palazzetto sia subordinata proprio alle emergenze sociali, chiarisce come la scippo dell’IMU pagata dalle grandi aziende sul territorio, ENEL su tutte da parte dello Stato non modifica i programmi già stilati.

Insomma, il  Palazzetto si farà. Con un occhio puntato, però, sull’emergenza sfratti.