Assalto alle Poste col carroattrezzi, via con la cassaforte

rapina Poste

CASALINI (BR)  –  Hanno prima sfondato il muro dello stabile con un carroattrezzi, quindi hanno sradicato il Postamat al suo interno, portato via nonostante l’arrivo dei Carabinieri. È caccia ai professionisti che in nottata, intorno alle 3, sono fuggiti via con la cassaforte del Bancomat dell’Ufficio Postale di Casalini, frazione di Cisternino.

I malandrini hanno agito grazie all’ausilio di un carroattrezzi rubato circa 2 settimane fa a Fasano, che ha permesso di forzare e quindi distruggere le pareti dell’edificio. L’intento dei banditi era probabilmente, quello di portare via anche le casseforti presenti all’interno dello stabile.

Ma l’arrivo di una pattuglia del Nucleo Operativo Radiomobile di Fasano, agli ordini del Capitano di Compagnia Gianluca Sirsi, hanno costretto la banda a fuggire via. Il grosso mezzo è stato ritrovato nelle campagne, ma dei malfattori al momento, nessuna traccia. Né è possibile conoscere l’importo del bottino, ancora in via di quantificazione, né se lo stesso è stato macchiato dallo speciale inchiostro indelebile che proprio in caso di furto, dovrebbe macchiare le banconote all’interno del Postamat.

Il modus operandi del colpo, ricorda da vicino quello utilizzato circa un mese e mezzo fa, all’Ufficio Postale di Montalbano e solo 10 giorni or sono presso il ‘Conforama’ della ‘città della Selva’.

Distanze brevi che avvalorano l’ipotesi che si tratti sempre della stessa banda di professionisti.