Consiglio comunale, scontro sulla ‘Lupiae’

Consiglio comunale

LECCE  –  Salvataggio della ‘Lupiae’ e del CdA, si accende lo scontro in Consiglio comunale. La delibera presentata dal Governo dichiara la Municipalizzata di interesse generale per la collettività, preservando la Partecipata dai tagli previsti dalla spending review, le opposizioni si astengono ma non mancano le critiche: la democratica Loredana Capone invita l’Amministrazione a maggiore impegno e precisione nell’attuazione del piano industriale, il collega Antonio Rotundo lo dichiara contraddittorio, fa sponda il Capogruppo di ‘Lecce Bene Comune’ Carlo Salvemini, per l’UDC di Luigi Melica da oggi si statalizza, sottraendo al mercato, la ‘Lupiae Servizi’.

La maggioranza ribatte per bocca del Consigliere Pierpaolo Signore:  “Non votando a favore del piano, di fatto volete mandare a casa i lavoratori”. A introdurre la delibera il Direttore generale Pietro Scrimeri, il quale ha illustrato il piano aziendale lacrime e sangue: un taglio di oltre 2 milioni di euro sul bilancio della ‘Lupiae’. “Dovuta – ha detto – perchè nell’ultimo triennio 2008-2010 ci sono state minori entrate per 5 milioni di euro, si è ridotto di fatto il volume di affari. E da oggi non si può più sbagliare”. 

Il PD dice la sua e annuncia l’astensione.  Il collega Antonio Rotundo attacca l’emendamento aggiuntivo a firma del Capogruppo del PDL Damiano D’Autilia che salva il CdA al costo di 30.000 euro lordi annui. Fra i firmatari manca il gruppo di maggioranza FLI. Monticelli Cuggiò, infatti, si è dichiarato contrario al CdA. FLI si asterrà dall’emendamento, votando però la delibera che salva la Partecipata. La marcia indietro del PDL sul Consiglio di Amministrazione è un cattivo segnale per il democratico Rotundo.

Fa sponda Carlo Salvemini di ‘Lecce Bene Comune’. 

Ribatte la maggioranza. Il Capogruppo di ‘Io Sud’, Ciccia Mariano annuncia il voto favorevole sia alla delibera che all’emendamento. Il Consigliere del PDL Fiorino Greco al momento della discussione dell’ordine del giorno, abbandona l’Aula.

A fine Consiglio il resoconto è: ‘Lupiae’ dichiarata di interesse generale, salvi lavoratori e salvo CdA. Con molta probabilità, non ci sarà un nuovo bando ma verrà modificato quello già on line.