Sconti sull’ICI, assolto il Dirigente comunale

tribunale

LECCE  –   Assolto l’allora Responsabile del Settore ICI del Comune di Lecce Giuseppe Tondo, 41 anni di S.Pietro in Lama, dall’accusa di abuso d’ufficio. La sentenza è stata pronunciata nelle scorse ore, dalla Seconda Sezione Collegiale del Comune di Lecce, presieduta dal Giudice Roberto Tanisi, su richiesta del Sostituto Procuratore Stefania Mininni che aveva ereditato un vecchio fascicolo del collega Imerio Tramis.

Gli episodi contestati vanno dal 2004 al 2006.

Per l’Accusa, il Dirigente si sarebbe reso responsabile di una serie di presunti ‘favori’ effettuati con manica larga, ad alcune aziende locali. Si sarebbe trattato di alcuni presunti sconti illegittimi che non sarebbero stati supportati da idonea documentazione, rilasciati dall’allora responsabile, riducendo gli importi dell’Imposta sugli Immobili solo per alcune grosse imprese.

Ma il Collegio ha accolto appieno la tesi difensiva dell’Avvocato Francesca Conte che ha espresso massima soddisfazione per la vittoria incassata che ha risparmiato a Tondo anche eventuali ulteriori azioni, inevitabili in caso di condanna, della Procura della Corte dei Conti.

“Nel processo siamo riusciti a dimostrare – ha sostenuto il legale – che Tondo era esclusivamente il terminale esecutivo di una decisione di staff che seguiva un iter ben preciso e veniva sempre assunta sulla scorta parametri forniti da perizie e pareri di Ingegneri e Architetti. L’interesse è sempre stato quello comune di evitare le lungaggini di contenziosi inutili per tutti e nuove tasse per i cittadini. L’operato del mio assistito –  ha concluso il legale – è sempre stato trasparente e ligio al dovere”.