Argese replica: “PDL ha agito per proprio interesse”

Ciro Argese

BRINDISI  –   E sul mancato riordino, a Vitali risponde idealmente il Coordinatore Provinciale UDC Ciro Argese. “Il PDL scappando ed evitando così di votare la nuova legge elettorale, che avrebbe dato la possibilità agli italiani di scegliere i propri rappresentanti in Parlamento, ha di riflesso fatto saltare anche la conversione in legge del decreto sull’accorpamento delle Province, dimenticando però il grave danno che hanno così fatto a questi enti e ai loro dipendenti.

Se veramente il PDL avesse avuto a cuore le sorti del nostro territorio, avrebbe potuto presentare degli emendamenti, per modificare il decreto legge e per salvare la Provincia sia sotto l’aspetto territoriale/geografico, che come ente.

Invece – ha aggiunto Argese – il nostro ente Provincia, oggi rimane di fatto un ente senza nessuna competenza, senza nessuna risorsa economica, di  2° grado, con un Presidente non eletto dai cittadini ma dai Consiglieri comunali, per amministrare praticamente una scatola vuota.”