Ilva, operai e cittadini al funerale di Taranto

Taranto

TARANTO  –  Mitili, formaggi, arance e la tuta degli operai dell’Ilva. Sono i simboli dell’economia tarantina. Sono le vocazioni della ‘città dei 2 mari’. Vocazioni, morte. Uccise, dicono ambientalisti e lavoratori.

Ad ammazzarle l’inquinamento.

Un vero e proprio lutto per i tarantini, con tanto di funerale, manifesti in giro per la città.

E con tanto di corteo e marcia funebri.

Taranto è morta ed il Comitato ‘Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti’ ne ha fatto il funerale. Circa 200 persone hanno preso parte al corteo che si è raccolto sotto Palazzo di Città. Come un vero funerale gli operai dell’Ilva hanno portato la bara accompagnati dalle note tristi di una marcia funebre e seguiti dall’Apecar (ormai simbolo della lotta del Comitato).