‘CuoreAmico’ obiettivo raggiunto (e superato)!

diretta

LECCE  –  248.476 volte… grazie! Ci sarà perdonato se per una volta mettiamo da parte i toni neutri che la professione ci impone e ci lasciamo andare al più travolgente degli stati d’animo. Quello che ci permettiamo di esternare senza veli ogni volta che il miracolo si ripete.

Ogni volta che durante la maratona televisiva finale di ‘CuoreAmico’, sentiamo ripetere a gran voce che uno dopo l’altro, “l’obiettivo è raggiunto”.

Ad uno ad uno i volti tesi dei protagonisti dell’edizione in corso si lasciano andare ad un sorriso che riempie il cuore di chi li guarda, fino al traguardo finale che consacra – ancora una volta – la più bella delle verità: il Salento è vocato alla solidarietà. Non c’è crisi che possa fermare il sentirsi una famiglia unita, non c’è sacrificio che possa fermare il voler partecipare alla raccolta fondi. Ed eccolo qui il risultato di questo travolgente fiume di amore. Il 12° anno ci consegna questi numeri che passano agli annali di ‘CuoreAmico’: 248.476 euro raccolti e 19 casi risolti.

Li chiamiamo casi, ma per tutti sono Juri, Benedetta, Anna Paola, Maria Francesca, Raffaele Antonio, Alessia, Giada, Lorenzo, Alessio, Emanuele, Marika, Elisa, Maria Rosaria, Francesco Antonio, Francesco Junior, Marco Pio, Riccardo, Luca e Lorenzo.

Ognuno di loro con una storia non facile, con difficoltà che hanno rannuvolato il cielo sereno che meritano di vedere gli occhi dei bambini. Ma la tenacia dei genitori, la forza di un popolo unito, la trasparenza di un Comitato Scientifico che 12 anni fa ha capito che occorreva fare qualcosa per sopperire alla mancanza delle Istituzioni, hanno cambiato il destino di molti.

L’Associazione ‘CuoreAmico’ onlus, il Gruppo ‘Aligros’ e la Banca Popolare Pugliese hanno creato una solida sinergia che ha portato in 12 anni a dare un aiuto concreto a 514 bambini, sostenendo le cure e donando 131 auto attrezzate.

‘CuoreAmico’ andrà avanti. Tirerà le somme della XII edizione che terminerà ufficialmente il prossimo 30 giugno con la certezza che, fino ad ora, sono stati raccolti 100.000 euro in più rispetto alla richiesta iniziale e questo vuole dire che altri bambini avranno un aiuto concreto.

E questo grazie a chi, come i Maestri del Lavoro, da una vita dedica tutto se stesso per riempire i salvadanai e a chi quel salvadanaio se lo va a cercare, grazie a chi offre il proprio tempo libero per gli altri, grazie a chi ha donato tanto, a chi ha donato poco e a chi avrebbe voluto ma proprio non poteva; grazie a chi ha pianto e riso di gioia con noi.

Grazie a tutti quanti voi!