Crisi Lecce: cade anche il ‘Via del Mare’

stadio di lecce

LECCE  –   Non c’è ‘Via del Mare’ che tenga: cade anche il fortino giallorosso, conquistato dal Sud Tirol nel momento più difficile della stagione per il LecceAl ‘Via del Mare’, le squadre scendono in campo anche per ‘CuoreAmico. Lerda sceglie il 4-3-3, ma in campo c’è Zappacosta, insieme a Giacomazzi e Memushaj a centrocampo.

L’avvio di gara è tutto un programma: al 5° Branca fa intuire a Benassi che non sarà un pomeriggio tranquillo. Il portiere di casa deve impegnarsi al nono, per deviare un angolo il destro al veleno del centrocampista del Sud Tirol. Max è protagonista anche intorno al quarto d’ora, quando disinnesca un pallone reso insidioso dal rimpallo a centro area. Il Direttore di gara si segnala in negativo per la gestione dei cartellini e al minuto 23 decide di allontanare Lerda e Palaia. Bisogna attendere la mezz’ora per annotare la prima iniziativa del Lecce, con Vanin che s’invola sulla destra e mette in mezzo un buon pallone, che Memushaj non riesce a gestire. Al 37° Foti innesca Chiricò con un bel colpo di tacco, ma l’esterno brindisino opta per la soluzione più spettacolare, che si rivela anche inefficace. Proprio Chiricò effettua, sul finire della frazione, la prima, seppur timida, vera conclusione del Lecce.

Ad inizio ripresa l’illusione che in campo ci sia un altro Lecce: break di Zappacosta che recupera palla ed innesca Foti, che da buona posizione angola troppo il diagonale. Il capocannoniere si fa espellere al 10°: protesta con il guardalinee per un angolo non assegnato, lo invita a guardare meglio e l’arbitro non ci pensa su; rosso diretto.

In inferiorità, però, il Lecce riesce a creare la prima vera palla gol: disimpegno errato del Sud Tirol con Chiricò che s’invola verso la porta e manca lo specchio per questione di centimetri.

Entrano Pià e Jeda, e quest’ultimo si segnala al 19° per questo destro potente che termina alto sulla traversa. Chiricò ci prova anche con questa improbabile parabola su punizione, dopo la mezz’ora il Sud Tirol va in gol con Thiam ma l’arbitro annulla per fuorigioco. Il gol è invece regolarissimo qualche minuto più tardi, quando Pasi fa partire una fucilata che impallina Benassi per l’1-0.

Nel finale i salentini si riversano in attacco, creando poco più che confusione e questa girata, centrale, di Pià. Prima del triplice fischio Branca colpisce il palo, poi a farla da padroni sono i fischi del ‘Via del Mare’. Il Lecce è involuto ed incapace di reagire a questo momentaccio: domenica si va a Carpi, per una gara che dirà moltissimo sulla testa della classifica, sul Lecce e su Mister Lerda.