La Capone alla Tessitore: “Distretto Famiglia senza demagogie”

Loredana Capone

LECCE  –  “Il Distretto Famiglie sia un concreto sostegno alle esigenze delle persone, così come programmato dalla Regione, fuori da ogni intento populistico e demagogico”. E’ l’appello della Vice Presidente Loredana Capone che, nell’esprimere soddisfazione per la decisione del Comune di Lecce di candidarsi alla sperimentazione sul Distretto Famiglie voluta dall’Assessorato al Welfare, precisa che c’è però molto da fare.

“E’ necessario infatti – dice la Capone – che il Comune attivi una serie di azioni e misure per venire incontro alle esigenze dei più deboli e adeguarsi ai parametri e agli standard da cui oggi purtroppo è ancora lontano.

E sul piano di ‘Alleanza locale per la Famiglia’ presentato dall’Assessore Carmen Tessitore, interviene la Consigliera Paola Leucci definendolo: “carente, affrettato e confuso. Non sono indicati i requisiti, si parla di non meglio specificati ‘Centri per la Famiglia’ senza andare nello specifico, non si prevede alcuna funzione per la Commissione consiliare”.

E’ tutto confuso e generico chiosa la Leucci: “Lunedì prossimo – conclude la Consigliera – si tornerà in aula con lo stesso ordine del giorno. Speriamo che in quella sede, molte delle idee presentate oggi, siano corredate da contenuti più solidi”.