Brindisi: se la società piange, il campo non ride

Roberto Galluzzo

BRINDISIDa un lato, la crisi societaria. Dall’altro, quella della squadra, ora guidata da un nuovo allenatore e in attesa di colpi sul mercato dicembrino, resi improbabili dalla situazione finanziaria, piena di buchi e di lacune. Nessun dubbio sul fatto che quello attuale sia il momento, nella pur acerba storia societaria, del ‘Città di Brindisi’.

L’incontro con il Sindaco Mimmo Consales ha di fatto, confermato la gravità della situazione.

“Quote al Comune – ha detto il Sindaco – ma gratis, dopo aver ripianato i debiti”.

Che questa ipotesi possa concretizzarsi appare, al momento, davvero difficile. Roberto Galluzzo, Amministratore Unico suo malgrado, in queste ore sta cercando disperatamente un imprenditore che possa affiancarlo nell’avventura.

Nomi, in primis, quello del barese Antonio Flora, se ne fanno. Fatti, però, al momento ben pochi. E intanto, la squadra agli ordini della new entry Ciullo, si prepara per la trasferta di domenica contro l’ultima in classifica Potenza.

Compagine tutt’altro che irresistibile e speranze di vittoria tutt’altro che scontate. Il Brindisi non vince da ormai 2 mesi.