Il Lecce ha la sua medicina: il ‘Via del Mare’

Via del Mare

LECCE – Sul grafico aziendale le prestazioni del Lecce sono in caduta libera, per far riprendere alle quotazioni giallorosse la giusta direzione Mister Lerda ha dalla sua la cura casalinga. E’ il ‘Via del Mare’ il miglior farmaco del Lecce, considerando che davanti al pubblico amico i salentini hanno sempre vinto.

Il successo con la Reggiana, per quanto non accompagnato da una prestazione brillantissima, è l’unico sorriso di un ciclo che si è rivelato terribile per i salentini.

Archiviato anche l’impegno di Coppa, con la qualificazione alle semifinali, il Tecnico è concentrato sull’undici che dovrà affrontare fin dal primo minuto il ruspante Sud Tirol.

Lerda dovrebbe poter contare anche su Esposito, che al ‘Lino Turina’ di Salò aveva alzato bandiera bianca per un problema fisico dopo un tempo di gioco.

Il nodo principale riguarda il modulo, anche se l’aspetto tattico è il meno preoccupante ripercorrendo mentalmente la disastrosa prestazione contro la Feralpi.

I 4 gol incassati in terra lombarda sono un segnale troppo forte per lasciare impassibili i calciatori, chiamati sul campo a dare una forte risposta d’orgoglio e attaccamento alla causa, dopo giorni amarissimi.

Se sin da inizio campionato si è detto che non bisogna guardare la classifica e fare la corsa solo su se stessi, è vero che Giacomazzi e compagni devono mantenere le distanze dal Carpi, in vista del successivo impegno proprio in tana emiliana.

Ora c’è il Sud Tirol, avversario che merita uguale considerazione e rispetto: tutto l’ambiente spera nella panacea giallorossa, il ‘Via del Mare’.