Offre 50 € alla Polstrada per chiudere un occhio, denunciato

Polstrada

FASANO (BR) – Supera il limite di velocità. Manomette il cronotachigrafo del suo tir e per evitare la multa cerca di corrompere gli agenti della Stradale. Nei guai un autotrasportatore rumeno, denunciato per istigazione alla corruzione.

L’ennesimo tentativo nei confronti della Polizia Stradale, fallito grazie alla diligenza e alla professionalità degli agenti.

I fatti risalgono alla mattinata di mercoledì: durante una sosta lungo la 379 nei pressi di Fasano in località Torre spaccata, un pattuglia ha controllato un autocarro con targa rumena condotto da un 33enne dipendente di una ditta di trasporti rumena.

Dall’esame dei documenti, sono emerse alcune irregolarità: l’autista aveva infatti oltrepassato i limiti e aveva regolato in maniera errata il dispositivo che misura velocità, tempi e distanza su strada. E’ qui che scatta il verbale, ma proprio durante la compilazione il 33enne ha invitato i Poliziotti a chiudere un occhio arrivando ad offrire in cambio una banconota da 50 €.

“E’ abbastanza? E’ tutto a posto?”, ha poi aggiunto l’autista che cercava in ogni modo di evitare la sanzione. Da qui la denuncia da parte degli agenti che hanno portato a termine il lavoro. Multato il33enne per violazione del Codice della Strada e per l’errata impostazione degli strumenti di bordo.