Multe ZTL: ricorsi bocciati, parcelle salate

ZTL

LECCE Multe ZTL a Lecce, ricorsi bocciati e parcelle salate, salatissime. Arriva la prima sentenza in Appello del Tribunale di Lecce che dà ragione a Palazzo Carafa: le multe sono legittime, non si viola la privacy, l’installazione dei macchinari è corretta e la segnaletica stradale ben illustrata, tradotto: la multa s’ha da pagà con tanto di spese legali a carico dell’automobilista ricorrente.

Risultato? Dolce Natale per le casse del Comune di Lecce, amaro per un automobilista che da una multa di 90 € ora ne dovrà pagare 950, di cui 350 per i diritti e 550 per onorari più IVA.

In Appello, dunque, viene ribaltata la sentenza del Giudice di Pace che dava ragione agli automobilisti.

Alla pioggia di ricorsi, tuttavia, si è sempre opposta l’Amministrazione comunale annunciando l’Appello. Oggi arriva la sentenza che dà ragione al Comune di Lecce. In particolare si legge: “Si evince in maniera univoca sia il rispetto delle norme in tutela della privacy. L’utilizzo di tali sistemi è, quindi, lecito”. In soldoni le multe sono valide e vanno pagate.

Una sentenza destinata a fare Giurisprudenza e a scoraggiare i ricorrenti. Esulta l’Assessore al ramo, Luca Pasqualini che commenta: “Un plauso al Settore Avvocatura del Comune di Lecce. Questa sentenza stabilisce un’inversione di tendenza. Noi – dice –  abbiamo operato sempre nel lecito e il Tribunale di Lecce ci ha dato ragione”. 

Commenti

  1. tony scrive:

    OCCHIO NON E’ PROPIO COSI’..NON FATE I SAPUTI…….HO PRESO UNA MULTA ANCH’IO ….MA LA MIA AUTO NON E’ MAI STATA A LECCE…….CONGRATULAZIONI ! NULLA E’ PERFETTO ..