Invalidità truccate? La GdF indaga tra ASL e INPS

GdF

LECCE – Blitz dei Finanzieri negli uffici dell’ASL e dell’INPS : nelle scorse ore i militari del nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Lecce sono stati negli uffici della Commissione Invalidi dell’ASL di Lecce, precisamente nello stabile che si trova nell’area dell’ex ‘Vito Fazzi’ di piazza Bottazzi e negli uffici dell’INPS di viale Marche.

Sotto la lente la documentazione che riguarda tutte le Commissioni che riguardano il rilascio delle pensioni d’ invalidità dal gennaio 2010 sino al novembre 2012.

Fascicoli e documentazioni che su disposizione del PM Antonio Negro sono stati acquisiti ai fini delle indagini.

La Finanza in particolare ha acquisito i verbali delle diverse Commissioni che si sono susseguite nel corso di questi anni con la relativa documentazione: domande, certificati medici, esito delle Commissioni. La stessa cosa è stata fatta negli uffici dell’INPS preposti alla concessione delle pensioni d’invalidità o delle indennità d’accompagnamento per il successivo raffronto.

L’ acquisizione è il risultato di un fascicolo d’inchiesta aperto dalla Procura di Lecce che da qualche mese sta indagando, sulla base di alcuni esposti, sul rilascio delle pensioni d’invalidità e sulle procedure che hanno portato alla loro erogazione da parte dell’INPS. Una vicenda che si incrocia, nonostante i filoni d’indagine siano diversi, con quella della quale noi stessi ci siamo occupati in un servizio nel quale abbiamo smascherato il meccanismo, facile e distorto, delle procedure per l’ottenimento delle pensioni tra Galatina e Copertino. Un servizio che portò la stessa ASL ad avviare un ispezione interna.

In questo caso però l’ambito si allarga e riguarda tutto l’hinterland leccese nell’arco temporale degli ultimi 3 anni. La Procura vuole vederci chiaro sulla correttezza o meno delle procedure per il rilascio delle pensioni d’invalidità.