‘CuoreAmico’: 7 casi già risolti. Oggi abbraccia Elisa

apertura salvadanaio

BRINDISI –  ‘CuoreAmico’ avanti come un treno: 7 casi già risolti e oggi  conosciamo la piccola Elisa di Brindisi. Fino a 3 anni fa, Elisa era una bambina in perfetta salute: correva, chiacchierava, giocava con la vivacità tipica della sua età.

Nel 2009, la diagnosi che cambia la sua vita e quella dei genitori: una patologia infiammatoria cronica, la LES conosciuta anche con il nome di ‘Lupus’, che aggredisce la pelle, gli organi e le ossa.

Una malattia che però non ha scalfito la gioia e l’affetto di una famiglia tenace, in grado di combattere a viso aperto le difficoltà. Nella casa a pochi passi dal Centro di Brindisi, Elisa comunica con i parenti attraverso gli occhi, cogliendo ogni sfumatura del mondo che le sta intorno.

A soli 7 anni ha dovuto affrontare viaggi in tutta Italia, da Bari a Genova, per sottoporsi alle cure e alle terapie più indicate al suo caso, affrontando anche momenti difficili.

Oggi Elisa, attraverso papà Alessandro e mamma Immacolata racconta la sua storia al Salento e chiede l’aiuto di cuore amico per avere in dono un’auto attrezzata che potrà migliorare la qualità della sua vita.