Assistenza disabili, Ambito e Provincia bloccati sulle competenze

studente disabile

BRINDISI – Assistenza agli studenti disabili, diritto allo studio, interruzione di pubblico servizio. Di chi siano responsabilità e competenze in materia è difficile da stabilire. Nel corso di un incontro svoltosi a Brindisi tra le parti in causa, sono emerse una volta di più quelle che sono le distanze tra i due enti.

Da un lato la Provincia, dall’altro l’Ambito Territoriale numero 3 che presieduto da Cosimo Bungaro, sottolinea ancora una volta compe le competenze del servizio che rischia di bloccarsi dal 1° gennaio 2013, lasciando a casa decine di studenti e di operatori, siano tutte a carico dell’ente presieduto dal Commissario Castelli.

La Provincia che ha commentato positivamente l’incontro di martedì, però non ci sta. La Dirigente del Settore Politiche Sociali Fernanda Prete giudica l’interpretazione di Regione e quindi  Ambito Territoriale, non corretta.

Da entrambe le parti, ci sono i propositi per riuscire a risolvere la problematica. La Provincia dovrebbe delegare l’Ambito ad indire una nuova gara da fronteggiare grazie ad un contributo economico.

Eppure, tra cavilli e appunto, interpretazioni delle norme regionali in materia, il problema dell’assistenza scolastica rischia di ripresentarsi nuovamente il prossimo anno. Come ogni anno.