Inala l’odore della candeggina e sviene, salvata dai Vigili del Fuoco

vigili del fuoco...

LECCE  –   Era al lavoro nella sua lavanderia dietro a dei macchinari. Ha respirato iperclorito di sodio, la candeggina utilizzata per i lavaggi a secco degli indumenti, mescolata ad altre sostanze, ed ha perso conoscenza.

Fortunatamente le altre persone che erano al lavoro insieme a lei se ne sono accorte in tempo.

Hanno vista la donna, stesa per terra ed hanno subito fatto scattare l’allarme. L’incidente che ha movimentato il pomeriggio in via Cosimo De Palma, nel centro di Lecce, in una traversa di via Salandra, è accaduto intorno alle 15 nel negozio ‘La lavanderia’.

La donna, Antonella De Masi, è la titolare dell’attività.

 

Sul posto è immediatamente arrivata un’ambulanza del 118, i Vigili del Fuoco ed alcune pattuglie di Carabinieri. I soccorsi sono stati immediati, ma l’ambiente saturo della sostanza, ha fatto sì che anche un vigile del fuoco accusasse un malore. Anche lui è stato trasportato in ospedale, ma poi dimesso con una prognosi di 3 giorni. La donna, invece, era in condizioni più gravi. È stata tenuta sotto osservazione per diverse ore, ma fortunatamente ha ripreso conoscenza.

Sul posto anche il Nucleo dei Vigili del Fuoco specializzato nelle rilevazioni biologiche e chimiche che hanno rilevato come il prodotto chimico, a causa del malfunzionamento di un filtro, fosse fuori uscito da una tubatura. Sul posto anche gli Ispettori dello SPESAL che ora stanno accertando le cause di quanto accaduto, verificando se tutte le norme di sicurezza siano state rispettate.

 

  Foto di Stefano De Tommasi