Sgominata la banda dei rapinatori di supermercati

sequestro

TARANTO – Terrorizzavano i commercianti della provincia ionica, mettendo a segno una rapina dopo l’altra nei supermercati della zona. Ma nell’ultimo colpo qualcosa è andato storto. Così, a seguito della segnalazione di un cittadino che ha fatto scattare posti di blocco in provincia, dopo un rocambolesco inseguimento tra le campagne di Carosino, sono finiti in manette 2 dei 3 componenti della banda di rapinatori di supermercati a Taranto.

Si tratta di Gianfranco Saitta, 36 anni, e Andrea Presta, 19 anni, entrambi di Carosino già noti alle forze dell’ordine.

L’arresto è avvenuto dopo l’ennesimo colpo in un supermercato di Faggiano. A tradire i rapinatori, l’auto, una Skoda Octavia di colore grigio segnalata ai Carabinieri da un cittadino.

Una segnalazione che ha attivato una serie di blocchi stradali a tappeto in tutta la provincia. E’ stata una pattuglia dei Carabinieri della stazione di San Giorgio Jonico ad individuare l’auto dei rapinatori, ad inseguirla fino a Carosino e poi a piedi nelle strade del paese.

Un inseguimento terminato poco prima che i banditi riuscissero a disperdersi nella campagne, con l’arresto da parte dei Carabinieri di 2 dei 3 malviventi. A seguito di perquisizione personale e veicolare, nell’auto è stata rinvenuta la refurtiva di 1.000 euro, passamontagna di colore nero, i vestiti durante la rapina e 38 colpi a salve.

per Gianfranco Saitta, 36enne e Andrea,Presta 19enne entrambi pregiudicati di Carosino, si sono spalancate le porte del carcere. Davanti al Giudice dovranno rispondere di concorso in rapina aggravata, ricettazione e porto abusivo di armi e munizioni.

E’ caccia al terzo complice.