Sequestrati beni per 2 mln € a coniugi usurai

Squadra Mobile

TALSANO (TA)Beni per complessivi 2 milioni di euro sono stati confiscati a due coniugi di Talsano, in passato coinvolti in vicende di usura. Il provvedimento, eseguito dalla Direzione Investigativa Antimafia di Lecce, riguarda i beni riconducibili a Leonardo Guerra ed Antonia Casucci, al centro nel 2004 di un’indagine della Squadra mobile di Taranto che, nel corso di perquisizione domiciliare, scoprì un’agenda nella quale erano riportati nominativi, cifre e date, riferibili alla concessione di prestiti di denaro e accertò l’elevato tenore di vita condotto dai coniugi e dai loro figli, proprietari di ville ed appartamenti di lusso e di auto e moto di grossa cilindrata.

L’inchiesta portò alla disarticolazione di un’organizzazione criminale di tipo familiare composta dai coniugi e dai loro 7  figli, operante nella Provincia di Taranto, che concedeva prestiti con tassi di interesse sul capitale iniziale sino al 200%, praticando estorsioni e minacce nei confronti di quanti avevano difficoltà a restituire il denaro.

In particolare, i responsabili utilizzavano metodologie simili a quelle degli istituti di credito ricorrendo al “finanziamento privato”, praticato con il sistema dello ‘sconto’ di assegni bancari postdatati e al cosiddetto ‘prestito a fermo’ di una somma di denaro a titolo di quota capitale sulla quale veniva applicata una rata d’interesse mensile fisso da versare sino a quando non si fosse restituito il prestito originario.