Benassi: “Questo è il carattere che serve”

Max Benassi

LECCERitrovare i 3 punti, nonostante i primi minuti sembrassero la prosecuzione della maledizione di Lumezzane, è stato fondamentale per il Lecce, che si prepara in vista delle due gare esterne contro Feralpi Salò e Perugia per la Coppa Italia.

I salentini torneranno così a misurarsi con il tabù Lombardia: fin qui, su 3 gare giocate, hanno raccolto solo 2 punti, figli dei pareggi contro Como e Pavia.

Ad attenderli ci sarà un avversario in difficoltà, che ha conquistato l’ultima vittoria 6 turni fa, contro la Tritium. Davanti al pubblico amico i lombardi hanno conquistato un solo successo e la loro difesa, con 21 gol subiti, è seconda nella classifica nera solo per demeriti del Treviso.

Lerda, inoltre, dovrà fare i conti con l’assenza di un calciatore che è fondamentale nel suo scacchiere tattico: Bogliacino, che ha riportato una lussazione alla spalla e la frattura del setto nasale, tornerà in campo nel 2013. Tante le opzioni a disposizione del Tecnico che potrebbe confermare in quel ruolo Jeda per un 4-2-3-1 ancor più spregiudicato o optare per il 3-5-2.

Sulla vittoria con la Reggiana è tornato Benassi, che ha voluto sottolineare le dimensioni della rimonta giallorossa. “Per me è stata una grandissima vittoria, a dispetto del risultato. Non era semplice, dopo quel gol preso a freddo ed in quel modo, reagire e riuscire ad abbattere il muro di una squadra che ha giocato solo per ostruire gli spazi. Ho visto grande carattere da parte del gruppo, è la strada giusta per vincere ancora”.

Commenti

  1. Luigi scrive:

    Ho serie A o altra serie da noi salentini e leccesi c’è sempre nel cuore e nel sangue i colori Giallo Rossi abbiamo dimostrato come tifosi attaccamento alla maglia abbiamo dimostrato su tutti i campi di serie A perciò dovremo avere un premio per il tifo e per il nostro comportamento da seri tifosi