Clini rassicura: “Soluzione Ilva pronta, giovedì decreto”

Ministro Clini

TARANTO – Mentre a Taranto la tensione è alle stelle, Ministero dell’Ambiente e Governo sono già al lavoro ad un decreto per risolvere la situazione dell’Ilva. A confermarlo il Ministro Corrado Clini, a margine di un convegno a Venezia.

“Stiamo lavorando, con il Premier Mario Monti e gli altri Ministri, per trovare una soluzione che porti all’applicazione dell’Autorizzazione Integrata Ambientale, che è l’unica strada per il risanamento e che è la legge”, ha detto, spiegando che la strada che il Governo potrebbe essere “quella di un decreto”.

Per il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini: “Il provvedimento del GIP rende difficile la situazione”.

Per Clini, il Governo opererà per “rendere possibile la piena applicazione dell’Autorizzazione Integrata Ambientale, sulla base di quanto disposto dalle direttive europee e dalle leggi nazionali; e allo stesso tempo consentire la continuità delle attività produttive, perché – sottolinea il Ministro – la continuità non è in contrasto con le prescrizioni dell’Autorizzazione Integrata Ambientale.

E, soprattutto, fare in modo che l’Ilva investa le risorse necessarie per il risanamento degli impianti”. ”Il ministero dell’Ambiente e il Governo insistono e otterranno assicurazioni per coniugare lavoro e salute”, ha aggiunto Clini spiegando che “la strada potrebbe essere quella di un decreto”.

Rassicurazioni arrivano anche dal fronte interno allo stabilimento “i giorni di mancato lavoro vi saranno retribuiti. Ilva assicura anche che la proprietà non vuole chiudere definitivamente lo stabilimento di Taranto, ma vogliamo andare avanti”. Lo ha affermato il Direttore dello stabilimento Ilva di Taranto, Adolfo Buffo.  

Commenti

  1. gianni scrive:

    clini tutto può essere tranne che unministro dell’ambiente…
    semmai dell’industria visto che cerca in tutti i modi di “sponsorizzare”l’ilva e i suoi allucinanti danni ambientali…
    secondo me l’ilva fa finta di chiudere solo per fare pressioni su tribunale del riesame per avere sentenza favorevole…mossa pseudo astuta, ma contro producente…
    i danni perpetrati in questi decenni chi li paga…?l’ilva e tutti coloro che le sono stati conniventi?…