Guerra tra Avvocati, vince l’Ordine leccese

Antonio Cavallari Presidente Tar Lecce

LECCE – Arriva a decisione la guerra fra gli Avvocati che ha squassato l’Ordine di Lecce e i suoi rapporti con il Consiglio nazionale: con due sentenze a firma di Antonio Cavallari, il Tar salentino ha annullato la nomina della discordia nel Consiglio Giudiziario salentino,l’organo composto da Magistrati e Avvocati che decide su carriere e organizzazione dei Giudici.

L’Ordine di Lecce aveva indicato l’Avvocato Giampaolo Salvatore, con una decisione assunta a maggioranza che aveva spaccato il Consiglio presieduto da Luigi Rella a metà: il Consiglio Nazionale Forense, cui spettava la nomina, aveva però disatteso l’indicazione dell’Ordine leccese e nominato, invece, Luigi Corvaglia.

Una decisione che aveva fatto scoppiare la guerra a colpo di ricorsi giudiziari approntati dagli studi più prestigiosi del territorio: l’Avvocato Salvatore era, infatti, assistito da Giovanni Pellegrino, il Consiglio dell’Ordine di Lecce da Pierluigi Portaluri, il Consiglio Nazionale da Saverio Sticchi Damiani e l’Avvocato Corvaglia da Pietro Quinto.

Ora tutta la vicenda si risolve con l’annullamento della nomina di Corvaglia, che apre la strada, probabilmente, al ricorso al Consiglio di Stato che dovrà dirimere definitivamente la guerra fra Avvocati.