‘Caso baliatico’, braccio di ferro Perrone-Pdl

Antonio Rotundo

 LECCE – “La delibera sul baliatico torni in Commissione”, lo chiede il PD con Antonio Rotundo, Consiglieri del PDL sul piede di guerra. Dopo il NO del Sindaco e il passo indietro dell’Assessore Carmen Tessitore scatta la rivolta a Palazzo Carafa. PDL e Perrone ai ferri corti.

Il Sindaco, infatti, non avrebbe gradito la scelta dei suoi di votare insieme all’opposizione per la correzione della delibera con la quale si riduce il numero di mamme single che avranno il contributo trimestrale, per questo nella riunione di maggioranza avrebbe ribadito il suo niet.

Ma sul punto c’è chi non intende arretrare, specie in maggioranza. Alcuni Consiglieri del PDL non intenderebbero fare marcia indietro dopo il niet di Paolo Perrone. L’opposizione alla carica: Antonio Rotundo del PD chiede che venga riconvocata la Commissione Servizi Sociali per fare chiarezza.

La Consigliera Paola Leucci di ‘Loredana per Lecce’ contro l’Assessore Carmen Tessitore: “Chiarisca i motivi della marcia indietro”, dice. Proprio il Vice Sindaco nella precedente Commissione aveva dato rassicurazioni alle numerose ragazze madri presenti in aula per seguire la questione che le interessa da vicino. Al termine della quale sia maggioranza che opposizione hanno chiesto e ottenuto la correzione della delibera. Ma così, a quanto pare, non sarà.

Ma la Commissione Servizi Sociali sarebbe compatta sull’affrontare nuovamente il tema e difendere le decisioni assunte nella precedente seduta.

La Consigliera di opposizione Leucci, tuttavia, coglie la palla al balzo per punzecchiare la maggioranza: “Consiglio all’Assessore Tessitore e al dirigente di consultarsi col comandante prima di venire in Commissione a rendere pubbliche dichiarazioni. Mi chiedo – conclude – se accettano supinamente le decisioni del Sindaco oppure esiste un problema di comunicazione all’interno della maggioranza”.