Brindisi, Francioso resta al suo posto

Mister Francioso

BRINDISI 5 sconfitte in 6 partite nel mondo del calcio, si traducono spesso in esonero dell’allenatore. A torto o a ragione, ritenuto primo colpevole dei risultati deludenti. Non accadrà, però, nel Città di Brindisi targato Roberto Galluzzo.

L’Amministratore Unico della società ha avuto un lungo faccia a faccia con la squadra.

Sotto osservazione il deludente rendimento nell’ultimo mese e quindi, una flessione che ha inciso pesantemente sul morale del gruppo oltre che sulla classifica, oggi in ritardo rispetto alle attese della vigilia.

Oltre due ore di serrato confronto per poter mettere a fuoco problemi e possibili cause della crisi in campionato, un’analisi che ha riguardato ogni aspetto dell’appartenenza alla squadra, dai rapporti di spogliatoio alle scelte tecniche, da cui è infine scaturito l’impegno comune a ripartire e invertire la tendenza già dalla prossima trasferta a Sant’Antonio Abate.

Galluzzo ha confermato piena fiducia allo staff tecnico ed all’intero gruppo nella convinzione che gli ultimi risultati negativi rappresentano un momento da cui è possibile uscire. La società, intanto, sta vagliando alcune soluzioni correttive in vista della imminente riapertura del mercato il prossimo 3 dicembre, nell’ottica di incrementare il livello competitivo della squadra.

È assolutamente priva di fondamento e pertanto viene smentita, la notizia circolata nelle ultime ore che voleva  il massimo dirigente brindisino pronto a consegnare il titolo sportivo al Sindaco. La dirigenza è attualmente impegnata nella ricerca di risorse, attraverso il coinvolgimento di nuovi soci e di aziende sponsor, destinate a una più partecipata gestione della società anche se al momento, purtroppo, sul fronte societario non si registrano sviluppi e novità di rilievo.