Maxi stangata su estimi catastali, provvedimento sospeso

Consiglio comunale

LECCE –  Maxi stangata estimi catastali. Il Consiglio comunale all’unanimità decide di sospendere il provvedimento. Dapprima nell’ordine del giorno originario era scritto fino a quando resta in piedi l’Imu ma, grazie all’opposizione, si arriva alla decisione finale di eliminare il riferimento all’imposta municipale, ma si opta per la sospensione del provvedimento e basta.

La notizia che sicuramente renderà meno amaro il Natale ai leccesi è proviene dell’Assise comunale dove è stato affrontato l’argomento su input del Gruppo consiliare di opposizione, LecceBeneComune che nei giorni scorsi, in conferenza stampa, aveva preannunciato una mozione per chiedere la revoca della delibera di giunta votata nel 2010 tramite la quale si chiedeva all’Agenzia del territorio, il riclassamento degli immobili sul territorio comunale.

Una stangata che sarebbe entrata in vigore dal 1° gennaio 2013. Ma il Consiglio comunale con 25 voti favorevoli, ossia l’unanimità dei presenti, ha rimodulato l’ordine del giorno strutturato dal tandem Attilio Monosi e Pierpaolo Signore con lo zampino del democratico Antonio Torricelli e l’Udc Luigi Melica.

Una delibera insomma condivisa da tutto il Consiglio, meno la mozione del Capogruppo di LecceBeneComune Carlo Salvemini che ha chiesto espressamente che andasse ai voti la mozione, non ritirandola così come ha chiesto il Sindaco. Sulla mozione del Consigliere, l’opposizione non è stata compatta. Il democratico Antonio Torricelli e Luigi Melica dell’Udc si sono astenuti. Il primo ha motivato la scelta dicendo che condivideva il provvedimento.

 

 

Commenti

  1. roby scrive:

    ma….se stanno già arrivando le lettere dell’agenzia del territorio con la rivalutazione degli estimi catastali!
    perchè continuate a raccontare favole????????