Rubano rame nel cantiere edile, 2 arresti

carcere

LECCE – E’ stata una chiamata al 113 da parte di un cittadino insospettito dalla presenza di 2 persone a consentire l’arresto la notte scorsa di 2 ladri di rame da poco entrati in azione nel comparto 35, zona di nuova costruzione nei pressi di viale Grassi a Lecce.

I due erano arrivati nei pressi del cantiere a bordo di una Minicar bianca che è stata intercettata e bloccata poco dopo dagli agenti delle Volanti.

A bordo Claudio Martinucci, 36 anni nato in Svizzera, ma residente a Lecce e Marco Moretti, 24 anni, brasiliano, senza fissa dimora. Nell’auto, gli agenti hanno trovato dei borsoni pieni di matasse di filo elettrico.

I due, poco prima, avevano letteralmente estirpato una considerevole quantità di fili elettrici di vario tipo, sezione e colore, interruttori e prese. Il tutto faceva parte dell’impianto elettrico degli appartamenti dello stabile ed era stato nascosto dai due in un’abitazione vicina: in tutto oltre 37 chili di rame e diversi arnesi.

I due sono stati arrestati per furto aggravato in concorso e condannati per direttissima a 5 mesi di carcere.