Rapina ai vigilanti, spunta la pista brindisina

ospedale di Grottaglie

GROTTAGLIE (TA) – Continuano le indagini della Polizia sulla rapina davanti all’ospedale ‘San Marco’ di Grottaglie. Indagini che superano i confini del tarantino. Spunta, infatti, tra le ipotesi la pista di Brindisi.

Sembra che i malviventi avessero un accento marcatamente messapico.

Ma nessuna pista è esclusa dagli investigatori che sono a caccia dei 4 uomini che, intorno alle 13, hanno messo a segno il colpo. Hanno assalito una pattuglia dell’Istituto di vigilanza ‘Vis’, davanti al ‘San Marco’. Le guardie giurate erano lì per ritirare il plico con i soldi dal Cup dell’ospedale. Il 5° plico della mattinata, tutti strappati ai vigilanti sotto la minaccia delle pistole, forti delle armi e dei passamontagna i banditi hanno racimolato un bottino di 7.500 euro per poi fuggire.

Stando alla ricostruzione degli investigatori, i 4 avrebbero atteso nascosti dietro un muretto le guardie giurate, un uomo e una donna, arrivati a bordo di una Punto. Alchè, il commando è entrato in azione immobilizzando e disarmando dapprima il vigilante rimasto fuori dalla struttura, impossessandosi dei primi 4 plichi pieni di denaro contante che si trovavano all’interno dell’auto; poi hanno atteso l’altro vigilante all’uscita e sempre sotto la minaccia delle armi, lo hanno costretto a consegnare il plico appena ritirato e l’arma in dotazione.

Oltre ai soldi, dunque, i banditi hanno recuperato anche le armi e un giubbotto antiproiettili, dopodichè sono fuggiti a piedi nelle campagne circostanti. Con tutta probabilità c’era un complice ad attenderli per facilitare la fuga.