Pensionata leccese truffata da finto rappresentante, è caccia all’uomo

venditore porta a porta

LECCE – Anziana truffata, è caccia all’uomo. La Polizia sta indagando su una truffa ai danni di una pensionata leccese raggiunta in casa da un signore che, presentandosi come incaricato di un’associazione di pensionati, le avrebbe consegnato, a nome della stessa, una batterie di pentole.
Un dono a metà, nel senso che la donna avrebbe dovuto rimborsare le spese di spedizione: 280 euro in tutto.

La vittima del raggiro ha ceduto alle richieste del sedicente collaboratore dell’associazione, consegnandogli solo 200 euro, ovvero tutto il denaro che aveva in casa.

In cambio, però, non avrebbe ricevuto non la batteria di pentole promessa, ma solo qualche padella di scarso valore.

A scoprire la truffa è stato il figlio della donna che ha, immediatamente, avvisato le forze dell’ordine.