Emiliano-Blasi: tregua nel nome di Bersani

Hotel Tiziano

LECCE – La vera notizia, invece, è proprio questa. Michele Emiliano e Sergio Blasi, rispettivamente Presidente e Segretario regionale del Pd hanno firmato la tregua all’interno del partito e così l’ingresso nelle sale dell’Hotel Tiziano a Lecce diventa un momento quasi unico, forse addirittura irripetibile.

Il Sindaco di Bari ci scherza sù, mentre il Segretario ci va cauto, quasi a dire: “Michele, non credere che duri molto”. Di certo, questo è un miracolo che solo Pierluigi Bersani è riuscito a compiere. I due hanno messo da parte i dissapori per concentrarsi sulle Primarie del Centrosinistra a sostegno del Segretario nazionale del Pd.

A vederli insieme viene quasi il dubbio che i due stiano lavorando ad un ipotetico ticket in vista di possibili elezioni regionali. D’altro canto, Michele Emiliano ha lanciato da tempo la sua candidatura con tanto di creazione di un movimento che raccolga il mondo della società civile. Ma Emiliano frena, per ora voglio battere un record tutto barese.

Per Blasi, invece, non è un punto all’ordine del giorno.

Già, se le elezioni regionali potrebbero non essere un punto all’ordine del giorno, quasi impossibile la vittoria di Vendola alle Primarie del Centrosinistra, un tema che presto verrà affrontato riguarda il toto-nomi per Montecitorio. 

Molto dipenderà dall’esito delle Primarie del Centrosinistra e da come verrà impostata la campagna elettorale per le Camere romane.