Crolla palazzina, 3 operai feriti estratti dalle macerie

crollo palazzo a pulsano

PULSANO (TA) – Quelle che vedete è quanto resta di un palazzo in via Roma, nel cuore del centro storico di pulsano. Sono le macerie, dopo il crollo dell’edificio in ristrutturazione.

Sono le macerie da cui sono stati estratti, vivi per fortuna, 3 operai impiegati in quel cantiere e che lavoravano ad un escavatore.

Nella mattinata, qualcosa è andato storto e la palazzina di un solo piano  è crollata.  Il più grave tra i feriti è stato trasferito all’ospedale ‘SS.Annunziata’ di Taranto dov’è ricoverato in Neurochirurgia.

La struttura ha ceduto improvvisqamente, in piena mattina,  per cause in corso d’accertamento dei Vigili del Fuoco e dei Carabinieri.  Fortunatamente la strada, benchè, centrale non era ancora affollata.

Non si ancora certi, però, se sotto le macerie ci siano altre persone. Nell’edificio, secondo quanto emerso finora, vive una famiglia di romeni che pare non fosse presente al momento del crollo. Si vedono ancora i mobili e le suppellettili al 1° piano.

Immediata l’attivazione della macchina dei soccorsi, sul posto oltre ai Carabinieri, sono arrivati anche  Polizia, ambulanze del 118 e volontari. Il crollo raccontano gli abitanti della zona ha provocato un forte boato ed il panico si è diffuso rapidamente in tutta la zona.

La gente è ancora sotto shock per l’accaduto.

Proseguono le ricerche nella speranza che nessun altro sia rimasto incastrato sotto le macerie. Soltanto successivamente, dopo la ricostruzione dei fatti, si capirà di chi sono eventualmente  le responsabilità di quanto accaduto.