Il cane fiuta la droga, un arresto per cocaina

carcere di Brindisi

FRANCAVILLA FONTANA (BR) – 95 grammi di cocaina in auto e 27.000 euro nel bagno. Il fiuto di un cane antidroga fa finire in manette un 29enne di Francavilla Fontana, Massimo Di Palmo, con l’accusa di detenzione illecita di sostanza stupefacente in concorso.

Nei guai anche la moglie, denunciata dai carabinieri.

I militari della ‘città degli Imperiali’, nel corso di una perquisizione domiciliare nella casa della coppia,  in via Francia,  hanno trovato nascosti sotto alcuni stracci, nel bagno,  oltre 27.000 euro in contanti suddivisi i in mazzette e in più degli assegni per un valore di 1.400,00 euro.

Le attività di ricerca sono poi proseguite a bordo dell’Alfa Romeo 147, di proprietà dell’uomo, nella quale il cane antidroga, del nucleo cinofili di Modugno, di nome Amun, ha segnalato la presenza di 95 grammi di cocaina, all’interno dell’abitacolo e nelle bocchette di aerazione centrali al cruscotto.

La polvere bianca era rinchiusa in una busta di cellophane trasparente, suddivisa in 78 dosi. Inoltre, nel veicolo c’era un apparecchio elettronico denominato ‘Jammer’, utilizzato per creare interferenze sulla ricezione dei cellulari.

Di Palmo si trova ora nel Carcere di Brindisi, a disposizione del Sostituto procuratore.