Emergenza furti al ‘Fazzi’, la Asl: “Urgono interventi”

ospedale 'Fazzi'

LECCE – Da un mese a questa parte in media una denuncia al giorno. Furti d’auto continui, dal parcheggio interno del ‘Vito Fazzi’. Decine, nell’ultimo periodo, gli utenti che tornati nel parcheggio, dopo aver fatto visita ai propri cari o essersi sottoposti a controlli, non trovano più la propria autovettura.

Nel giro di 24 ore, tra mercoledì e giovedì, le auto rubate sono state ben 4, ma nei giorni precedenti il fenomeno si è ripetuto.

Insomma, non casi isolati ma sistematici, come se ad agire ci fosse una vera e propria  organizzazione  che ha preso di mira il più grande agglomerato d’auto della città, facilmente accessibile, dai due ingressi, quello principale sorvegliato dalla vigilanza e quello incustodito dall’Oncologico.

A confermarlo, alla luce delle decine di segnalazioni e denunce, il Direttore amministrativo dell’Asl Ottavio Narracci che ritiene necessaria un’azione immediata.

Per evitare di ridurre al minimo gli spiacevoli episodi, quindi, le azioni da intraprendere sono diverse: maggiore controllo da parte della vigilanza, collaborazione con le forze dell’ordine, maggiore illuminazione dell’area nelle ore notturne, sistema di videosorveglianza.

Azioni che verranno intraprese ben presto considerata l’urgenza di porre rimedio ad un fenomeno preoccupante e spiacevole, che colpisce gli utenti dell’ospedale ma anche il personale.