Motta: “Usura, molti reati e poche denunce”

Cataldo Motta

LECCE  “Usura. Nuoce gravemente alla società”. Dall’insidia, amplificata dalla  morsa della crisi, agli ultimi arresti, che hanno scoperchiato il pentolone che ha soffocato per lungo tempo alcuni territori del Salento, con in testa Monteroni.

Approfondita e più attuale che mai la riflessione avviata a Trepuzzi e portata avanti dal Procuratore capo Cataldo Motta e dal Sostituto procuratore Alessio Coccioli.

Un’iniziativa voluta dalla Provincia di Lecce e dal Comune di Trepuzzi, con la collaborazione dell’Associazione Nazionale Sottoufficiali d’Italia.

Al centro, la promozione dei temi della legalità. Nell’Aula consiliare, a confronto, non solo i vissuti prossimi, ma anche il lavoro della Magistratura e le strade possibili e percorribili per rifiutare, combattere, denunciare lo strozzinaggio.