Piantagione di marijuana: in carcere 4 oritani

carabinieri

ORIA (BR)Una serra di marijuana nel cuore di Oria. Una florida piantagione allestita in un casolare abbandonato nel centro della città federiciana. I carabinieri l’avevano scoperta qualche mese fa,  arrestando il 27enne Valentino Andriani.

Ma all’alba sono finiti in manette altri 4 giovani oritani, già noti alle forze dell’ordine: il 28enne Cosimo Andriani, il 19enne Cosimo Conte, il 22enne Franco Pacifico e Riccardo Andriani, di 26 anni.

L’indagine dei carabinieri della Compagnia di Francavilla Fontana e della stazione di Oria, prende il via lo scorso 19 giugno, proprio con l’individuazione del casolare in cui veniva coltivata l’erba, in seguito alle indagini avviate il 5 marzo.

I militari avevano infatti notato nei pressi della casa abbandonata due giovani che si erano introdotti all’interno con fare sospetto. Il giorno dopo, grazie ad un sopralluogo, la scoperta di un sistema per sottrarre illecitamente corrente elettrica e soprattutto  per coltivare  cannabis e marijuana.

Da qui il monitoraggio costante con  microcamere, grazie alle quali Andriani è stato immortalato mentre si introduceva nella stanza, per prelevare la droga e confezionare le dosi. Allora l’intervento dei militari ha portato al sequestro di 1 chilo e 210 grammi di marijuana già essiccata.

Ma ovviamente una simile logistica non poteva essere nelle mani di una sola persona. Dalle intercettazioni ambientali è risultato, infatti, che si trattava a di una vera e propria organizzazione. Il gruppo aveva calcolato anche cosa dire in caso di intervento delle forze dell’ordine, senza però fare  i conti con le microspie. Le immagini catturate dimostrano che all’interno del casolare si facessero veri e propri turni per prendersi cura della piantagioni. Un’attività illecita che ha portato alle 4 ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip Maurizio Saso, su richiesta del Pm Milto De Nozza.

 

.