Neviano, l’Ufficio postale deve abbattere le barriere architettoniche

barriere architettoniche

NEVIANO (LE)Scalini all’ingresso dell’Ufficio postale di Neviano: salirli è un gioco da ragazzi, ma provate a guardateli con gli occhi di chi in piedi non può stare: sono barriere insormontabili per chi si muove seduto su una sedia a rotelle.

Se ne è occupato il Gruppo politico ‘Neviano per tutti’ ed ora dal Comune parte un’ingiunzione del Comune alle Poste: entro 60 giorni bisogna abbattere le barriere architettoniche!

Lo rende noto Adriano Napoli: “Il nostro gruppo si è assunto da solo – scrive – l’onere di affrontare il problema e si è mobilitato con un esposto al Comune con richiesta di controllo e  con due giorni di raccolta firme in Piazza.

Il 30 ottobre l’Ufficio Tecnico del Comune di Neviano ha emesso l’ordinanza alle Poste Italiane spa di eliminare gli scalini posti all’ingresso dell’ufficio postale locale non conformi alle norme vigenti”.

Sulla questione c’è stata anche un’interrogazione ministeriale dell’On. PD Teresa Bellanova: “Ne siamo contenti – dice Napoli – ma sarebbe stato meglio occuparsene prima, noi ci stiamo lavorando da mesi”. I locali sono di proprietà di un privato e fino ad oggi, nessuna Amministrazione comunale ha fatto nulla, secondo Napoli “per chiare opportunità elettorali”.

Ora bisogna procedere ad adeguare l’ingresso dell’Ufficio postale o presto verrà presentato “un esposto-denuncia alla Procura della Repubblica di Lecce”.

Commenti

  1. NOEMI B. scrive:

    Finalmente c’è qualcuno che si interessa della Posta è vergognoso che nessuna amministrazione precedente e/o attuale non si preoccupi dei disabili. Evidentemente nella famiglia “loro”non ci sono bisognosi altrimenti si sarebbe già risolto il problema!!!vero ragazzi????Mah!!!