Il Toro si arrende alla capolista

Nardò

NARDO’ (LE) – Il Nardò vede interrompersi il suo momento positivo: al ‘Giovanni Paolo II’ la capolista Ischia ha la meglio con un gol per tempo. Il primo pericolo è di colore granata; bella iniziativa di Corvino, col suo tiro cross deviato da un difensore che per poco non beffa il portiere ospite.

L’Ischia risponde immediatamente con Cunzi, che però apre troppo l’angolo con il suo sinistro. Al 19° gli ospiti passano con il colpo di testa di Perna, ma il direttore di gara annulla per posizione irregolare.

Ci prova allora il Toro su calcio piazzato: Vetrugno cerca il colpo da biliardo ed il suo sinistro non trova lo specchio per questione di centimetri.

Dopo 26 minuti si fa male Majella, con Renna che sceglie al suo posto Patera. Passa un minuto dalla sostituzione ed il risultato cambia: cross dalla destra per Perna, abilissimo a controllare e lestissimo nel girare il pallone alle spalle di Mirarco.

Ad inizio ripresa ci prova Montenegro (colpo di testa alto sulla traversa) e poi tocca a Corvino, che calcia però debolmente al termine di un’azione prolungata. Al minuto 23° arriva il raddoppio ischitano con Cunzi, che gonfia la rete sull’assist di un compagno dopo il palo colpito dai campani.

A 10 dal termine il Nardò riesce a riaprire la gara con Vetrugno, ma il Direttore di gara annulla per fuorigioco del difensore granata.

Finisce 2-0, Nardò che si arrende alla cinica e spietata capolista e spera che l’infortunio del suo bomber Majella non sia nulla di serio.