Rapina in villa, derubati marito e moglie

Carabinieri

CAROVIGNO (BR) – Nemmeno il tempo di disfare le valigie che i rapinatori bussano alla porta.  Momenti di terrore in una casa di campagna tra Carovigno e San Vito dei Normanni, dove una coppia di anziani coniugi della provincia di Padova è stata assalita da un commando armato intorno alle 18.00 del pomeriggio.

Marito e moglie erano partiti da Abano Terme per trascorrere il ponte di Ognissanti nell’abitazione rurale della donna, originaria di Carovigno, utilizzata per le vacanze.

Ma un’ora dopo il loro arrivo,  3 malviventi, avendo trovato la porta di ingresso socchiusa, si sono introdotti in casa per cercare denaro. Vestiti di nero, con il volto travisato da passamontagna e armati di pistola e bastone, hanno costretto la coppia a farsi consegnare tutto il denaro disponibile.

“Se non tirate fuori i soldi, parte un colpo di pistola”, hanno minacciato i banditi con un tono piuttosto convincente. 1.000 euro in contanti, il bottino che i 3 rapinatori sono riusciti a portare via, lasciando nel terrore le vittime che non hanno opposto resistenza.

Sotto shock Franco Cardarelli, notaio di 70 anni  e la moglie. Hanno aspettato che i malviventi si dileguassero, probabilmente a bordo di un’auto di grossa cilindrata, prima di allertare i carabinieri della locale stazione. Giunti sul posto, i militari hanno raccolto tutte le informazioni utili per risalire agli autori del colpo. Sicuramente gente della zona, visto il marcato accento brindisino, come riferito dai protagonisti di questa brutta disavventura.