Caso Corigliano, la Procura chiede 10 anni di carcere

tribunale

LECCE – Per l’ex Presidente di Confcommercio, Roberto Corigliano, accusato di associazione per delinquere, usura, riciclaggio ed esercizio abusivo dell’attività finanziaria, la Procura nella persona del Pubblico Ministero Giorgio Lino Bruno, ha chiesto 10 anni di carcere.

Corigliano era stato assolto in 1° grado. La sentenza è attesa per il 6 novembre prossimo.