Assolto Vendola: “Ora galoppo verso le Primarie”

Vendola

BARI“Oggi nonostante il dolore che ho provato, penso di meritare un pò di felicità”. E’ sollevato, ma la voce è ancora rotta dall’emozione. Il Presidente della Regione Nichi Vendola è stato assolto dall’accusa di abuso di ufficio per aver chiesto di riaprire i termini di un concorso da Primario all’ospedale ‘S.Paolo’ di Bari, per permettere al luminare Sardelli  di parteciparvi. Per il Gup del Tribunale di Bari, Susanna De Felice: “Il fatto non sussiste”No, dunque, alla condanna a 20 mesi chiesta dalla Procura di Bari sia per Vendola che per Lea Cosentino.

Appena ha sentito pronunciare la sentenza, Vendola ha pianto, perché: “Il turbamento non ha riguardato solo me – ha spiegato – ma ha riguardato la mia famiglia, mia madre, i miei amici e le persone in tuta Italia che credono alle idee che rappresento da una intera esistenza. L’innocenza era scritta dentro il mio cuore e ora che è scritta su una sentenza di Tribunale sono felice”.

Dunque, ora che tutto è finito, il Governatore comincerà “la cavalcata per le Primarie”. Fino a questo momento non l’ha fatto perché, ammette, “un pò mi vergonavo. L’idea di poter essere confuso con un qualunque Fiorito mi dava molto dolore e questo mi ha trattenuto molto”.

L’attesa gli ha fatto perdere terreno rispetto ai 2 ‘avversari’, Matteo Renzi e Pierluigi Bersani. Uno svantaggio che però, intende capovolgere: “Cercherò di trasformare lo svantaggio in un vantaggio, del resto nella mia vita precedente sono stato come Davide contro Golia, spero vinca ancora Davide”.

Vendola parla ad una affollatissima platea di giornalisti arrivati da tutta Italia. A catalizzare l’attenzione del Paese il suo annuncio di ritirarsi a vita privata in caso di condanna. Ed è proprio, a proposito di questo che si sente vicino a Raffaele Fitto, ma molto lontano da Silvio Berlusconi.

“Berlusconi, a fronte di una sentenza di condanna per frode fiscale ovvero uno dei reati più infamanti, annuncia il suo ritorno sulla scena pubblica, per me una eventualità di condanna per concorso in abuso di ufficio era sufficiente per congedarmi dalla scena pubblica”.

Nonostante la forte emozione, Vendola ha ‘beffato’ i giornalisti, annunciando – ad apertura di conferenza –  in tono solenne che la grande notizia del giorno è che la Puglia ha speso tutti i fondi europei e non perderà nulla. Un modo per dire: non dimentico di mettere davanti a tutto il mio ruolo di Governatore.

Dopo la conferenza, Vendola è tornato a rispondere alle tante telefonate di felicitazioni arrivate tutti dai partiti di tutti gli schieramenti. Nazionali e soprattutto regionali. In via Capruzzi torna il sereno, nessuno perde il posto. Almeno fino alle Primarie.

Commenti

  1. Felice scrive:

    Come al solito in Italia non vi sono mai colpevoli e così tutto finisce a tarallucci e vino.

  2. Felice scrive:

    Dimenticavo di dire che anche Fitto è stato assolto. “Vivaddio!”. Ma tutti i guasti in Italia chi li ha procurati? State a vedere che sono io il responsabile. Un vero schifo!