Agguato nell’area di servizio: gambizzato con 3 pallottole

agguato

LECCEUn agguato  a colpi di pistola, con un ferito lasciato sanguinante per terra: Davide Vadacca, leccese, personaggio noto alle forze dell’ordine, arrestato e condannato lo scorso anno nell’operazione ‘Little David’, che sgominò una vasta organizzazione  che si autofinanziava con rapine e traffici di droga.

Il ferimento alle 19.30 proprio alle porte di Lecce, nell’area di servizio ‘Esso’, sulla Lecce -Brindisi.

Davide Vadacca  è stato gambizzato, con tre o 4 colpi di pistola, probabilmente una calibro 22 che lo hanno raggiunto alla gamba sinistra. Tre colpi quelli uditi chiaramente all’addetto delle pompe di benzina, 4 invece i bossoli  recuperati per terra.

Quanto accaduto è ora tutto da ricostruire. Sebbene cosciente Davide Vadacca non ha voluto dire nulla e lui, al momento sembra essere l’unico testimone. Il titolare dell area di servizio infatti ed altri clienti erano all’interno.

Le telecamere sul piazzale e i filmati potranno naturalmente essere molto utili per capire l’accaduto.

Sicuramente un agguato in piena regola. Vadacca e arrivato nell’area di servizio con la sua  Bmw. Ha raccontato di essere solo, ha detto  per fare rifornimento di benzina.

Di sicuro ha lasciato l’auto vicino alla colonnina, è sceso, ed ha raggiunto la parte retrostante del bar. Qui qualcuno lo attendeva ed è qui che è avvenuto  l’agguato. I carabinieri del reparto operativo stanno conducendo le indagini. Il ferimento, considerati i precedenti della vittima,  è un fatto di sangue che apre scenari inquietanti.

Anche il luogo scelto non sembra essere casuale. Gli inquirenti, spesso, hanno documentato, proprio nella zona, nelle aree adiacenti all’area di servizio, incontri d’affari, si fa per dire, tra personaggi leccesi e brindisini.

[portfolio_slideshow]

 

Foto di Stefano De Tommasi