Brindisi supera l’ostacolo Trani, prima vittoria dell’’era Galluzzo’

Roberto Galluzzo

BRINDISI – Vince, ma non convince il Città di Brindisi che nella 9^ giornata del girone H di Serie D, supera in rimonta i padroni di casa del Trani, porta a casa i 3 punti, ma conferma allo stesso tempo, una preoccupante inversione di tendenza sotto l’aspetto del gioco.

Eppure, in questo caso, poco conta.

Serviva una vittoria, dopo i due passi falsi consecutivi contro Francavilla ed Ischia, ed è arrivata. Con Francioso e Cacace in tribuna per squalifica, in panchina ci va Mister Fortunato.

In mezzo alla difesa, invece, ci finisce Mboup Assane e mai scelta fu più azzeccata. Perché è vero che il Brindisi parte malissimo, con la difesa che balla già al 3° minuto, con il Trani in vantaggio grazie ad un rigore causato proprio dal senegalese, ma è altrettanto vero che Assane si rifà al 5° minuto del 2° tempo.

Cross di Laboragine e colpo di testa vincente del senegalese. La vittoria, invece, la sigla bomber Albano che su rigore, sfrutta un fallo di mano in area del barese Garaffoni.

Finisce così, 2 a 1, la prima partita da Amministratore unico di Roberto Galluzzo, nuovo numero 1 della società e complici gli altri risultati, il Brindisi si ritrova 7° in classifica con 14 punti e distanze dalle prime tutto sommato superabili con un filotto di risultati utili. Per il bel gioco, beh, c’è sempre tempo.