Giannuzzi, stop anche all’ultimo ambulatorio ginecologico

ospedale di Manduria

MANDURIA (TA) – Chiuso all’ospedale  ‘Giannuzzi’ di Manduria anche l’ultimo ambulatorio ginecologico.  E’ una disposizione arrivata dalla Direzione della Asl.  Il reparto  era portato avanti da un’ostetrica e da una ginecologa, rimaste a Manduria anche dopo la chiusura del reparto.

Le due professioniste, però, non hanno potuto far altro che accodarsi alle loro colleghe trasferendo la propria professionalità  nei reparti di  Ostetricia degli ospedali di Grottaglie e Taranto.

E adesso anche solo per un semplice tracciato o per visite di controllo, le donne incinta del distretto manduriano, sono costrette anche per a rivolgersi altrove. All’ospedale di Francavilla Fontana, soprattutto, oppure a Grottaglie.

Per i pap-test, invece, tutto il carico di lavoro è assorbito dal Consultorio familiare, dove opera una sola ostetrica. vicenda slegata dalla decisione della Asl, ma che resta ancora in sospeso quella sulla posizione del Ginecologo Bartolo Punzi.

Sottoposto a indagine interna e sospeso dal servizio per un mese, l’ex Primario facente funzione del reparto di Ostetricia dovrà restare a casa senza stipendio per un altro mese sin quando l’apposita Commissione d’inchiesta, non avrà finito il suo compito e dare, quindi, il via alla procedura disciplinare.

Lo specialista è finito nell’occhio del ciclone per due interventi di asportazione dell’utero su donne giovani per la cui esecuzione aveva chiesto l’aiuto del suo ex Primario in pensione.