Brindisi, ora è ufficiale. Roma lascia a Galluzzo

Giuseppe Roma

BRINDISI La decisione era già stata presa nel corso del CdA del 12 ottobre, ma solo nelle ultime ore è diventata ufficiale. Giuseppe Roma non è più il presidente del città di Brindisi.

Le dimissioni, presentata qualche settimana fa, sono state accettate dal Consiglio di Amministrazione biancazzurro, contestualmente a quelle dell’ex Vicepresidente Annino De Finis.

La poltrona di numero 1 passa, quindi, a Roberto Galluzzo, che assume il ruolo di Amministratore unico della società.

Laconico il commento pubblicato sul sito ufficiale: “A Giuseppe Roma va rivolto un ringraziamento sentito per aver in questi mesi presieduto la società con attenzione e passione ed essersi speso senza riserve per la causa biancoazzurra”.

E ora, come periodicamente accade sulla costa adriatica, le nubi più scure stazionano sul calcio brindisino. Galluzzo ha già dichiarato come la situazione sia transitoria e come sia impensabili che lui, da solo, possa accollarsi il peso intero della gestione finanziaria del club.

A tal proposito, non mancano gli appelli alle istituzioni (principalmente il Comune), perché si possa dare seguito alle promesse fatte. Sul fronte tecnico, per il momento, poco o nulla dovrebbe cambiare.

La panchina di Francioso, anche in caso di sconfitta a Trani, è salda e non traballa. Eppure, dopo le due sconfitte consecutive, quella di domenica resta una partita da vincere.