Vertenza Mps, la Cgil a Bersani: “Intervieni su vertici banca”

Mps

LECCE – Singolare iniziativa della Cgil di Lecce sulla vertenza Monte dei Paschi di Siena, la cui  procedura  sindacale si è aperta lo scorso 8 agosto e prevede, solo a Lecce, 400 esuberi.

I sindacalisti, infatti, prendono carta e penna e scrivono a Pierluigi Bersani, Segretario nazionale del Pd, per chiedergli di “intervenire sui vertici della banca”.

L’iniziativa è nata dopo la presa di posizione del Partito Democratico di Siena, che ha chiesto la tutela innanzitutto dei lavoratori toscani.

 “Chiediamo – scrivono i sindacalisti, che per il momento non hanno ricevuto risposta – se per il PD nazionale, il rispetto della dignità dei lavoratori e la salvaguardia dei loro diritti abbia lo stesso valore indipendentemente dal Comune, Provincia o Regione di appartenenza, o risponda, invece, a logiche campanilistiche che nulla hanno a che vedere con i principi di uguaglianza e di solidarietà”.

Intanto, per sabato è proclamata una manifestazione dei dipendenti a Lecce, in occasione dell’incontro con il Presidente dell’Abi Mussari.

L’impatto del  Piano della Mps è molto pesante, perché incentrato su una riduzione  dei costi strutturali , attraverso l’ esternalizzazione delle attività e dei lavoratori  del back office e la disdetta del contratto integrativo aziendale.