Distributore svaligiato 2 volte in pochi mesi

113

UGGIANO LA CHIESA (LE)E’ il 2° furto nel giro di pochi mesi. La tecnica utilizzata dai ladri, la stessa della volta precedente: una volta manomesse le griglie metalliche della porta d’ingresso, non hanno avuto difficoltà a forzare l’uscio e ad introdursi nei locali.

Nuovo colpo all’area di servizio Cimegas Adriatica di Uggiano La Chiesa. Il bottino ammonta a circa 2.000 euro.

Le indagini sono state avviate dagli agenti del Commissariato di Otranto. Da una prima ricostruzione, sembra che i banditi, una volta nel bar della stazione di servizio che sorge sulla via per Otranto, abbiano arraffato stecche di sigarette ed altra merce. Avrebbero anche tentato di manomettere il registratore di cassa, ma evidentemente è scattato l’allarme che li  ha costretti alla fuga prima di portare a termine il piano criminoso.

La polizia è alla ricerca dei responsabili.

Denuncia lampo invece, e ci spostiamo a Nardò, per un furto perpetrato nell’abitazione di un avvocato del posto. Nei guai, un 24enne neretino che sperava di farla franca, ma così non è stato.

Ad incastrare il giovane, denunciato per furto aggravato in concorso, sono state le telecamere posizionate nelle abitazioni e negli esercizi commerciali vicini a quella del legale preso di mira.

Gli agenti del locale Commissariato sono intervenuti dopo la denuncia presentata dalla vittima.

La polizia, dopo un primo sopralluogo e soprattutto dopo aver visionato le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza, non hanno avuto difficoltà ad identificare ed incastrare il ragazzo, risalendo a lui dalla targa dell’auto a bordo della quale si era allontanato una volta arraffato il bottino. Avrebbe agito con un complice, attualmente ricercato.

I due, dopo aver forzato una finestra, si sarebbero introdotti nell’abitazione del professionista mettendo le mani su un paio di orologi, uno dei quali antichi, a cipolla, ed un telefono cellulare. Il tutto per un valore che si aggira sui 1.000 euro.