Asi, va in scena il remake: Rollo Presidente e Vitali infuriato

Marcello Rollo

BRINDISI – Gli appassionati di storia e i meno mattinieri, ricollegheranno la convocazione dell’Assemblea, alle 8 di mattina, ai moti carbonari. Fatto stà che, all’alba di oggi, Marcello Rollo è stato nuovamente nominato dall’Assemblea dell’Asi nuovo presidente del Consorzio.

Una sorta di remake, figlio dei numeri e dei tempi stretti, che ruotano attorno ad una sentenza del Tar, ad un ricorso al Consiglio di Stato e alle dimissioni, pronte a diventare esecutive, del Presidente della Provincia Massimo Ferrarese, nell’occasione sostituito su delega, da Francesco Zingarello.

I numeri, di colore politico così come, storicamente, la nomina del Presidente del Consorzio, hanno dato ragione a Rollo che in barca alla sospensione del Tribunale, torna al suo posto.

Le motivazioni della sua nomina, fulcro della decisione precedente dei giudici, sono state, assicurano le parti in causa, ben motivate. E così. Comune di Brindisi, Provincia, Camera di Commercio e Comune di Ostuni (pari ad oltre il 70 del capitale), hanno dato l’ok al reintegro, forti del parere favorevole del Collegio dei Revisiori e di illustri studi legali (ben 3, sembrerebbe).

Altrattanto illustre il parere del Coordinatore provinciale del Pdl Luigi Vitali, membro dell’Assemblea ma, alla stregua del Sindaco di Fasano Lello Di Bari, questa mattina assente.

Secondo il Coordinatore che ha già preparato un esposto da presentare in Procura, tanto la convocazione dell’Assemblea, quanto la nomina di Rollo, sarebbero illegittime, perché in violazione dell’art. 388 del Codice Penale che disciplina l’inosservanza dei provvedimenti del Giudice civile.

A Vitali risponde idealmente il Segretario provinciale Udc Ciro Argese: ”Non riesco proprio a capire – dichiara Argese – per quale motivo, se non quello di astio e livore personale, il solito Vitali, minaccia risvolti penali in una vicenda così limpida e regolare sotto tutti gli aspetti”.

“Invece di continuare a sbraitare sui mezzi di informazione, bene avrebbe fatto Vitali a partecipare questa mattina all’Assemblea per far valere le sue ragioni. Probabilmente – conclude Argese –non erano così tanto convincenti, come voleva far credere alla gente”.

Insomma, allo stato dei fatti, Rollo è nuovamente il Presidente del Consorzio Asi. Torna, però, su una poltrona resa virtualmente traballante dai certi e futuri ricorsi.