Ubriachi picchiano un carabiniere e sua moglie

carcere brindisi

FRANCAVILLA FONTANA (BR) – Qualche birra di troppo e a giudicare dagli esami del sangue, non solo. 2 ragazzi di Francavilla Fontana vivono una notte da vere rockstar maledette, provocando prima un incidente stradale, scontrandosi contro l’auto di un carabinieri, quindi, picchiando lui e sua moglie e poi, una volta fermati da due pattuglie di militari e portati in ospedale per accertamenti, uno di loro cerca anche la fuga, aggredendo un medico, sfondando il vetro dell’ambulanza e vomitando in giro, mezzo nudo, nel cortile del nosocomio.

Attirandosi dietro almeno una decina di carabinieri, prima di finire in manette e insieme al compare, essere trasportato presso il carcere di Brindisi. Le accuse a carico dei francavillesi Giuseppe Cardone, 32anni e Giovanni Nardelli, 23, sono pesanti. Per entrambi, resistenza e  oltraggio a Pubblico Ufficiale, violenza, minaccia e lesioni personali.

Per il solo Cardone, anche danneggiamento, ritiro della patente e denuncia per guida sotto effetto di alcol e droghe.

I fatti, intorno alle 23, quando l’Alfa 147 guidata da Cardone cozza contro l’Opel Corsa guidata da un carabiniere francavillese, in servizio a Taranto e accompagnato dalla moglie. Il carabiniere, che sta per montare in servizio, è in divisa. Ma ciò non frena la follia dei 2 giovani che prima lo provocano e poi picchiano sia lui, che la moglie.

Quindi, i fatti già esposti e l’arresto, operato dai militari della Compagnia guidata dal Capitano Giuseppe Prudente. Per i due malcapitati, 15 giorni di prognosi per escoriazioni e contusioni. Rispettivamente 7 e 5 giorni, invece, per Cardone e Nardelli, in seguito al sinistro stradale.