La spending review e la spending “di più”. Lo strano caso del Bifest

Vice Presidente Vicario M.R.S. Franco Ruggiero

Sia chiaro che le denunce del Movimento Regione Salento non sono fatte per avere un ritaglio di giornale, ma per smuovere le coscienze di chi non impara mai la lezione. Sono le battaglie dei cittadini, anzi quello che i cittadini stessi ci chiedono.

E allora torniamo a distanza di tempo a rilevare la situazione scioccante delle spese della Regione Puglia, impegnata a riproporre il Bari International Festival con allegati milioni di euro.

Non è bastata la pazza spesa della scorsa edizione, eccone un’altra che come si vedrà non sarà da meno.

Nonostante i tempi lo sconsiglino, la Puglia del Presidente Vendola continua il suo allegro percorso di spese esagerate alla faccia della decenza e sulle spalle di migliaia di lavoratori disperati. Che si dispereranno ancor di più sapendo che il Bifest costa 2 milioni di euro circa che saranno coperti da finanziamenti pubblici.

Cioè dai soldi di tutti i pugliesi che almeno fino a quando non verrà la Regione Salento sono anche salentini e sono tanti. E in tanti non amano che i loro soldi vengano impegnati per pochi giorni di festival a marchio barese.

Ma ci rendiamo conto che non è più il tempo delle feste, e che dobbiamo mettere mano alla riorganizzazione delle casse pubbliche?

Il Paese non uscirà dalla crisi che lo investe se da un lato il Governo stringerà i riflettori sugli onesti contribuenti e percorrerà le vie delle varie spending review e dall’altro le Regioni continueranno a fare a modo loro, per accontentare amici e amici degli amici, perché di questo si tratta…

Viaggi, cene sponsorizzazioni, ristoranti, alberghi, ospitate per qualcosa che pochi conoscono, pochi seguono e per la quale molti altri ne farebbero volentieri a meno.

Bravi a parlare tutti, mentre nei fatti… E i sacrifici devono farli sempre e solo gli stessi.

Franco Ruggiero

Vice Presidente Vicario

Movimento Regione Salento

Commenti

  1. denny scrive:

    i soldi per le notti bianche pero’ intanto i comuni leccesi se li sono frecati.
    eh beh……

  2. airone555 scrive:

    col c**o degli altri siamo tutti “r******i”….. a mia non vuole essere un’offesa diretta alle diversità che fanno parte integrante della comunità, mi sono servito della metafora solo per descrivere meglio il malcostume di chi detiene il potere di spendere i soldi pubblici…….. e da quanto emerge dalle cronache italiane….. pare sia un virus molto diffuso…… oggi faremmo prima a ricercare in tutto il contesto politico amministrativo….. la famosa mosca bianca….. e chiedergli perchè non si adegua alla massa…… sempre se c’è e la si trova !

  3. Comitato Popolare Leccese scrive:

    auspico la stessa attenzione a 360°